730 e 740 - Elenco documenti da presentare per le dichiarazioni dei redditi 2017

730 740 documenti

Per non farsi trovare impreparati dalla richiesta del proprio commercialista conviene tenere in evidenza una lista di documenti che metteremo da parte man mano che vengono in nostro possesso. In questo modo saremo in grado di produrre tutti gli scontrini, le ricevute e le fatture che potranno essere messi in detrazione per risparmiare un po' dell'ammontare delle tasse che dovremo pagare nelle prossime scadenze.

Ecco La lista della documentazione da preparare per il  730, il modello unico e il 740 del 2017

  • Variazioni familiari a carico nell’anno (se avvenute);
  • Documentazione relativa ai redditi di lavoro dipendente e assimilati (C.U. rilasciato o dall'ente pensionistico o dal datore di lavoro);
  • Atti di compravendita per rilevare i redditi di terreni o dei fabbricati (se non già consegnati allo Studio);
  • Fatture relative a prestazioni mediche sanitarie sostenute per se stessi o per familiari a carico;
  • Spese mediche per disabili e idonea documentazione che accerti la disabilità;
  • Spese inerenti interventi chirurgici;
  • Spese per prestazioni mediche specialistiche;
  • Spese per esami medici, analisi, ricerche e terapie;
  • Scontrini prlanti (con indicazione del codice fiscale) farmacie (anche per familiari a carico);
  • Spese per dispositivi medici (occhiali da vista, tutori, apparecchi per Aerosol, misuratori di pressione, etc.. );
  • Spese mediche sostenute all'estero;
  • Spese veterinarie;
  • Lettera della banca per interessi passivi per i mutui acquisto dell'abitazione principale;
  • Contratto d’affitto e ricevute di pagamento (in caso di reddito presunto inferiore ad €30.987,41);
  • Spese notarili per la stipula del contratto di mutuo con esclusione di quelle sostenute per il contratto di compravendita (con indicazione separata in fattura) dell’abitazione principale (con relativo pagamento);
  • Spese notarili fatte per conto del cliente come, ad esempio, l’iscrizione e la cancellazione dell’ipoteca per l’abitazione principale;
  • Fatture relative all'acquisto del cane da guida per non vedenti e relative spese mantenimento;
  • Quietanze delle singole rate o certificazioni rilasciate dalle compagnie assicuratrici per i premi versati per assicurazioni sulla vita o sugli infortuni;
  • Ricevute dei versamenti delle tasse di iscrizione per la spesa di corsi di istruzione scuola elementari, medie, superiori, universitaria e asili nido per figli a carico;
  • Contributi per riscatto laurea;
  • Spese funebri;
  • Spese per servizio interpretariato per sordomuti con documenti disabilità (anche per i parenti a carico);
  • Spese per attività sportive per figli a carico con età compresa tra i 5 anni e i 18 anni (palestre, piscine, etc.. );
  • Ricevute mensa scolastica figli a carico;
  • Spese per intermediazione immobiliare dell’abitazione principale;
  • Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede (almeno 100km dal comune di residenza) anche per figli a carico;
  • Spese per riqualificazione energetica con fattura, quietanza bonifico specifico, pratica ENEA;
  • Spese per installazione di pannelli solari con fattura, quietanza bonifico specifico, pratica ENEA;
  • Spese per ristrutturazione edilizia dell’immobile abitazione principale con fattura e quietanza bonifico specifico;
  • Spese per acquisto mobili e/o grandi elettrodomestici per l’ abitazione principale con fattura e quietanza bonifico;
  • Spese per sostituzione di impianti di climatizzazione con fattura e quietanza bonifico specifico (per detrazione 65% anche pratica ENEA);
  • Ricevute o quietanze del bonifico per il pagamento effettuato a favore di erogazioni liberali ad Onlus, erogazioni alle associazioni sportive dilettantistiche, erogazioni alle associazioni di promozione sociale, contributi alle società di mutuo soccorso, erogazioni ad istituzioni religiose, erogazioni a partiti politici, erogazioni liberali per attività culturali ed artistiche, erogazioni liberali a favore di enti operanti nello spettacolo, erogazioni liberali a favore di fondazioni operanti nel settore musicale;
  • Ricevute contributi previdenziali e assistenziali obbligatori e contributi per la previdenza complementare (dal 2015 no S.S.N. R.C. auto);
  • Ricevute dei contributi agli addetti dei servizi domestici (babysitter, colf, assistenza agli anziani);
  • Sentenza di separazione e i pagamenti degli alimenti versati al coniuge (si ricorda di esibire anche il codice fiscale dell'ex coniuge e relative ricevute);
  • Rendite – Vitalizie: testamento o atto di donazione e quietanza rilasciata da chi riceve gli assegni periodici;
  • Quietanze dei versamenti effettuati per saldo ed acconto irpef e addizionali regionali/comunali;
  • SCELTA DEL 5xMille e/o 8xMille e/o 2xMille.

 

Studio pessina Commercialista a Milano

In questo sito vengono utilizzati i cookies